Deltora Wiki
Advertisement

Pirra era un luogo meraviglioso dove un tempo vivevano i Pirrani.

Dopo l'arrivo del Signore dell'Ombra, egli ha reso Pirra un luogo infelice ed inospitale noto come Terre dell'Ombra.

Descrizione[]

Pirra viene descritta come un luogo meraviglioso, lussureggiante, ricco di magia buona sparsa dal vento piacevole che vi soffiava.

Essa era popolata da piccole creature, dette Pirrani, simili agli esseri umani. Tali abitanti erano meno abili e meno forti dei deltorani, tuttavia riuscivano lolo stesso a proteggersi dal male grazie al potere di un magico flauto.

Uno dei Pirrani, infatti, veniva designato come Pifferaio, ovvero addetto a suonare il Flauto di Pirra. Tale strumento emetteva un suono in grado di allontanare tutto ciò che è maligno ed in tal modo la sicurezza della nazione veniva preservata.

Gli abitanti, tuttavia, tendevano anche ad essere piuttosto faziosi ed orgogliosi, e questo causò la rovina delle loro terre.

Storia[]

Quando il Signore dell'Ombra giunse a Deltora per la prima volta era ancora giovane ed un po' inesperto. Cercò di avvicinarsi a Tora, ma ne fu respinto dalle potenti magie che proteggevano la città. Così si diresse verso la Montagna del Terrore, notando che poco oltre si stagliavano le pianure di Pirra.

Notando che i Pirrani apparivano meno forti e meno organizzati degli umani, per soddisfare la sua sete di potere decise che avrebbe rivolto le sue brame prima verso Pirra.

Tuttavia, anche se più deboli, i Pirrani erano in possesso del Flauto di Pirra. Tale strumento, che fu l'unica cosa che il Signore dell'Ombra avesse mai temuto in tutta la sua vita, superava decisamente tutte le armi e le magie degli umani.

Ma l'occasione buona per disfarsi di quell'oggetto arrivò presto: un giorno il Pifferaio morì, e tre candidati si presentarono come potenziali successori. I loro nomi erano Piuma, Auron e Keras.

I tre erano egualmente bravi nel suonare il flauto e la popolazione non sapeva decidere chi dovesse diventare il nuovo Pifferaio.

Allora il Signore dell'Ombra si fece avanti e formulò una proposta: poiché il Flauto era divisibile in tre pezzi, ovvero il bocchino, il centro e la fine, ognuno dei tre avrebbe potuto tenerne una parte. Così tutti sarebbero stati Pifferai allo stesso tempo.

I Pirrani, faziosi ed orgogliosi, accettarono la proposta e si divisero in tre gruppi, ognuno dei quali sosteneva uno dei nuovi Pifferai.

Inutile dire che i tre frammenti del Flauto, da soli, non riuscivano ad emettere neppure una nota. Così il Signore dell'Ombra ebbe campo libero nella conquista di Pirra.

I suoi abitanti, però, riuscirono a fuggire nelle grotte che si snodavano sotto Pirra, andando a popolare le tre Isole Pirrane.

Il Signore dell'Ombra rese Pirra un luogo buio, orrendo ed inospitale, stabilendovi anche la propria sede. Da quel momento, tale territorio venne denominato Terre dell'Ombra. Nell'ex Pirra si trovano ad oggi la Fabbrica e l'Arena dell'Ombra.

Una rappresentazione molto realistica della Pirra di un tempo è stata conservata sull'isola di Auron fino alla morte di Auris.

Curiosità[]

Advertisement